IOT

Internet of Things, una guida pratica

Introduzione

Dall'inizio degli anni 2000 a oggi, il concetto di Internet of Things, o internet delle cose, ha preso sempre più piede e non solo negli ambiti più tecnici. Sinteticamente, l'IOT comprende un hardware che attinge o comunica dati attraverso internet.

Ma come distinguere le tecnologie che fanno realmente parte di questo mondo?

Quali sono i punti di forza e i limiti dei diversi prodotti e componenti elettronici di cui un progettista può avvalersi per avvicinarsi all'internet delle cose? 

Con la nostra guida pratica, cerchiamo di dare risposta a questi interrogativi.

Buona lettura!

Il termine Internet of Things racchiude e fonde diverse tecnologie per creare qualcosa di innovativo ed utile. Sinteticamente possiamo associare il termine a un oggetto fisico, una cosa, che svolge delle funzioni reali con un suo hardware ben definito. L'Hardware dell'oggetto viene poi connesso a internet per amplificare le sue funzionalità interattive.  Di seguito, alcuni esempi particolarmente rappresentativi di dispositivi IOT disponibili in rete:

Bubblino

Bubblino è un oggetto fisico connesso a internet, nello specifico a Twitter.  L'oggetto osserva i Twitter passivamente e se rileva una parola predefinita, si attiva sparando bolle di sapone.

bubblino IOT

Forecast

Forecast è un ombrello connesso a internet che prevede il meteo indicando la pioggia o il sole tramite la luce posta nel suo manico.

forecast iot

Smart lock

Smart lock è una serratura elettronica connessa a internet che gestisce e storicizza gli accessi eseguiti. Permette l'apertura della porta in automatico all'arrivo della persona autorizzata.

smart lock IOT

Queste applicazioni mostrano solamente una parte delle infinite possibilità che si possono avere nel mondo IOT, ma ci danno un'idea della composizione di base di un progetto, che generalmente è composto dai seguenti elementi:

Oggetto fisico + Controllore, sensori, attuatori + Internet  = Internet delle Cose

Dove l'oggetto fisico rappresenta la forma e l'idea di Design del prodotto, il controllore, i sensori e gli attuatori sono l’hardware dell’oggetto che soddisfano l’esigenza pratica del problema posto in essere ed internet rappresenta da un lato la più grande fonte di informazioni, utile per accedere a dati utili forniti da servizi web terzi, dall'altro la destinazione dove caricare i  dati forniti dall'hardware, pronti per la consultazione.

In generale un oggetto IOT è auto-soddisfacente. Integra al suo interno tutto l'hardware necessario per eseguire le funzionalità in modo rapido ed efficiente. Questa caratteristica è la base dei dispositivi di nuova generazione, che aggiungono tecnologia e funzionalità facilitando la routine giornaliera senza andarla a modificare.

Tornando agli esempi precedenti, in Smart lock  l'oggetto fisico è rappresentato da una serratura elettronica dal design accattivante; l'hardware sblocca la porta tramite i suoi attuatori e si connette a internet per caricare su un'applicazione web i dati di accesso e le informazioni relative all'apertura e chiusura della porta. Tali dati, risiedendo su una web app, sono fruibili in qualsiasi luogo avente connessione internet. In poche parole da qualsiasi dispositivo in qualsiasi parte del mondo posso sapere tutte le informazioni sulla porta dove è installato il dispositivo.

In Forecast l'oggetto fisico è l'ombrello; l’hardware contenuto in esso si connette a internet per controllare i dati meteo offerti da un servizio web esterno e contemporaneamente fornisce un feedback visivo all’utente che lo utilizza: controllando le condizioni meteo del giorno sul web, l’hardware "prende delle decisioni" sul colore da mostrare nel manico.

In questo modo le soluzioni IOT semplificano la vita di tutti i giorni: se solitamente prima di uscire di casa si controllano le previsioni meteo sul pc o sullo smartphone per sapere se pioverà o meno, Forecast semplifica questa piccola routine, in modo semplice ed efficace.

Vuoi realizzare il tuo progetto IOT?

Nei prossimi articoli prenderemo in esame le tecnologie hardware maggiormente utilizzate in questo ambito, valutandone i pro e i contro. 

Posted in BLOG and tagged , , , , .

One Comment

  1. A powerful share, I simply given this onto a colleague who was doing a bit evaluation on this. And he in reality purchased me breakfast because I found it for him.. smile. So let me reword that: Thnx for the deal with! However yeah Thnkx for spending the time to discuss this, I really feel strongly about it and love studying extra on this topic. If doable, as you turn into experience, would you thoughts updating your blog with extra particulars? It is highly helpful for me. Huge thumb up for this blog publish!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *